L'Asilo Nido in estate

L’esperienza che più caratterizza il nostro servizio nel periodo estivo (in sostanza il mese di luglio) è il progetto acquaticità che ci vede andare in piscina 2 volte alla settimana. Come ci piace!!!
Il divertimento comincia già quando tutti insieme scendiamo alla fermata sotto il nido per prendere il pulmino che ci scaricherà davanti al supermercato. E da lì, tutti in fila su lungo la salitina ripidina (che ci fa anche un po' annaspare…) per raggiungere la piscina…
E una volta lì, dopo una merenda leggera seduti sul prato, tutti a mollo…beh, non a tutti di noi piace da subito l’acqua…per tanti è la prima volta, qualcuno è freddoloso…ma volta dopo volta, bene o male tutti prendiamo confidenza con questo elemento meraviglioso che è l’acqua…
E che fame dopo un lungo bagno…quindi ben contenti ci mettiamo a tavola sotto le fresche frasche per mangiare quello che la nostra mensa ci ha preparato.
Il bello della piscina è anche fare nuovi incontri: qualche nuova tata o tato che supportano le nostre tate nel seguirci, tanti bambini a mollo in piscina, tanti grandi che ci vengono a vedere, a salutare, a conoscerci, incuriositi dal vederci così piccoli e così tanti tutti insieme.

Un’esperienza invece nuova di questa estate appena trascorsa è stata la continuità con la Ludoestate dei bambini dai 3 ai 6 anni. Ci siamo incontrati una volta alla settimana per le 4 settimane del mese di luglio.
In due incontri abbiamo condiviso il momento dell’accoglienza in terrazzo, la merenda e il momento delle canzoncine nella stanza della ludoteca. Negli altri due incontri abbiamo condiviso il momento della proposta educativa, facendo insieme il salame al cioccolato una volta e giocando a mollo in delle vasche con barattolini e acqua profumata un’altra volta.
La valutazione dell’esperienza è sicuramente in positivo: abbiamo ritrovato i bambini che avevamo salutato l’estate scorsa perché andavano alla “scuola dei grandi”, e diversi fratelli o sorelle. Ed è stato bello vedere come i più grandi si prendessero cura dei più piccoli, o come i più piccoli andassero in cerca dei più grandi per imitarne le modalità di gioco.
E per noi tate è stata l’occasione per ripassare del tempo con tanti bambini che erano da noi al nido da piccolini…
Quindi assolutamente da ripetere la prossima estate!!!